25 settembre 2022: la svolta?

Piove. Piove in questo giorno che dovrebbe essere il giorno della grande svolta italiana. Sembra che la pioggia voglia lavar via questa atmosfera pesante di confusione e indecisione.

Molti si recheranno alle urne con la speranza e l’illusione di avere ancora la possibilità di scegliere a chi delegare le sorti della sua vita. Altri voteranno con l’illusione che il loro voto possa fare la differenza. Poi ci saranno coloro che andranno alle urne per senso del dovere, però lasceranno la scheda bianca o la renderanno nulla scrivendo qualche frase infelice e offensiva contro qualche politico o partito.

Infine ci saranno quelli che se ne staranno a casa, chi per pigrizia, chi per protesta, chi per disinteresse.

Credo che ognuno di loro sia nel giusto, perché ognuno di loro ha un compito ben preciso in questa situazione. Affinchè gli eventi accadano ognuno deve essere al suo posto.

Potrei tirare fuori la mia sfera di cristallo per cercare di prevedere quello che sta per accadere, però mi toglierei il gusto della sorpresa.

In cuor nostro sappiamo che chi è ai piani alti del potere ha già deciso chi vincerà queste elezioni. Noi, colonia americana, sappiamo in fin dei conti che il nostro voto o il nostro non voto non ha alcun valore. Siamo una colonia? Allora siamo schiavi, senza diritti, pedine, non di chi pare ci governi, ma di chi sappiamo per certo governi il nostro governo.

Sono bravi a farci vivere nell’illusione che un partito possa in qualche maniera salvarci dal baratro.

Eppure dalle belle parole, da promesse elettorali di vario genere, da proposte politiche accattivanti, da quei bravi attori capaci di incantarci con le loro belle parole di lotta, di amore per la patria e di democrazia ci lasciamo trasportare ed emozionare.

Deleghiamo agli altri la nostra sovranità, per non avere noi la responsabilità di scelta per la nostra vita.

In fin dei conti Ursula Von der Leyen ha detto chiaramente che  se le cose in Italia andranno in direzione difficile hanno gli strumenti per intervenire.

Quindi o faranno in modo di rimuovere il governo scelto dagli italiani oppure sanzioneranno l’Italia.

A questo punto crediamo veramente di avere qualche voce in capitolo? In questi ultimi trenta anni, quanti governi veramente eletti dagli italiani hanno governato?

Credo proprio che anche questa volta ci saranno maghi, orchi, streghe che useranno pozioni, filtri e formule magiche per girare a loro vantaggio le sorti di queste stravaganti elezioni.

Sono proprio curiosa di vedere chi vincerà e poi di vedere come rigireranno  la palla per far rientrare gli stessi al loro posto di comando.

Certo che neanche gli autori di “beautiful” riuscirebbero  ad inventarsi intrighi del genere per resuscitare personaggi quasi usciti totalmente dalla scena.

Ma si sa, viviamo tutti in un film, quindi gli autori possono creare gli scenari e le trame più disparate. A noi, da buoni spettatori, resta solo il piacere di ridere o piangere a seconda della nostra sensibilità.

Lo spettacolo non è ancora finito. L’attesa di queste ore sarà lunga per vedere chi vincerà, ma sicuramente questi “autori”ci stupiranno anche questa volta.

Fate la scelta che credete giusta a seconda della vostra coscienza e passate una buona e bella domenica.

Lisa Ermacora.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *