LA MATRIX DE NO ALTRI

Una tragica alluvione è avvenuta nelle Marche (secondo me voluta
per creare una buona scusa per annullare le elezioni, sacrificando vite
umane e innocenti). Io continuo a credere fermamente che il controllo
climatico è in atto da anni su questo pianeta. Abbiamo la tecnologia
per creare pioggia di tutti i generi, alluvioni, uragani e siccità fuori
dall’ordinario.
Eppure molti credono ancora all’emergenza climatica, al
surriscaldamento della terra dovuto alle emissioni di co2 di noi esseri
umani, così come ci viene narrato dal quella scatolina nera che in
genere teniamo tutti su un bel mobile da salotto.
Come sempre è più facile credere a qualcuno che ci narra una storia
credibile che informarsi scoprendo storie incredibili.
Ci hanno insegnato fin da piccoli che i governi lavorano per il bene
del popolo. Poi però quando leggi la storia, anche così come ci è stata
narrata, per gli uomini di potere il popolo era solo carne da macello da
sfruttare e sottomettere alla volontà del più forte.
Chissà quanti storici, hanno narrato eventi inesistenti per far credere
alle generazioni future che un personaggio era buono o cattivo a
seconda della convenienza del momento.
Ancora oggi accade, che giornalisti ben pagati, o divulgatori di ogni
genere raccontano un sacco di menzogne solo per accattivarsi il
pubblico e portarlo a credere anche a storie mai realmente esistite. In
fin dei conti la carta si lascia scrivere e la tecnologia televisiva ci fa
vedere immagini talmente reali anche se finte, che difficilmente
riconosciamo la realtà dalla finzione.
Ecco che allora l’unico modo che hai per sopravvivere a questo grande
inganno, è conoscere te stesso e vivere la tua piccola realtà, senza
lasciarti condizionare da altro.
Osserva gli animali, le tue piante, cammina nei boschi, respira
profondamente e sorridi al sole. Questa è la realtà, tutto il resto è mera
finzione. Anche noi fingiamo spesso, tipo le donne si truccano, gli
uomini si sbarbano, ci “apparecchiamo” per sembrare più belli agli
occhi degli altri, quando nell’intimità della nostra casa la verità ben
diversa. Osservate il mondo della finzione che prende sempre più vita
anche sui social, con questi filtri che ci fanno sembrare tutti dei
fotomodelli. Poi, quando il filtro finisce la sua funzione e ci
guardiamo allo specchio rivediamo la nostra realtà, senza fronzoli e
senza lustrini.
Se riusciamo noi a crearci una realtà fasulla, che non abbiamo tante
capacità tecnologiche, potete credere cosa ci possono propinare coloro
che hanno soldi e capacità tecnologiche a noi ancora sconosciute ( o
conosciute solo in parte).
Fino a quando non capiremo che stiamo vivendo dentro una matrix,
continueremo ad essere sballottati a destra e a manca senza alcuna
consapevolezza. Di conseguenza chi ci governa ( intendo le strutture
sovranazionali che tirano i fili dei governi di tutto il mondo)
continuerà a muoversi indisturbato relegandoci a carne da macello.
Tanto per questi individui non umani, la vita umana non ha alcun
valore.
Se imparassimo a non avere paura di quello che ci dicono.

Del tipo:

  • non ti vaccini muori e fai morire
  • non hai il green pass non puoi andare al ristorante, lavoro, bar
  • se non sei vaccinato ti chiudiamo a casa
  • ti togliamo la luce
  • non avremo più forniture di gas e moriremo di freddo
  • senza mascherina all’aperto prendi la multa
  • verrai intubato
  • a causa della siccità l’acqua verrà frazionata
  • vogliono usare una bomba nucleare

    Insomma diciamoci la verità, di terrorismo mediatico in questi due
    anni ne abbiamo passato parecchio. Ovviamente c’è chi ci è cascato
    perché ha sempre creduto al sistema, poi ci sono quelli come me, che
    al sistema gli hanno mostrato il dito medio e si è fatta gli affaracci
    suoi.
    Impariamo tutti insieme a mostrare questo fantastico dito a chi vuole
    sottometterci alla paura. Ridiamogli in faccia regolarmente, perché
    alla fine noi siamo esseri nati liberi e loro non sono nessuno per
    sottometterci al loro volere.
    Non deleghiamo la nostra individuale sovranità a quei quattro scappati
    di casa che si contendono il nostro voto per potersi credere legittimati
    a fare mostruosità contro di noi dato che li abbiamo votati.
    Boicottiamo le urne. Loro temono l’astensionismo.
    Insomma usciamo da questa matrix a testa alta, ritorniamo a essere
    padroni di noi stessi, Lasciamoci alle spalla la paura.
    Voglio ricordarvi che l’incontrario della paura non è il coraggio ma
    l’amore.

L’amore è il motore che muove tutte le cose.
La paura è il blocco totale.

Vi auguro una bella domenica piena di amore.
Lisa Ermacora

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.