GREEN PASS, LA DISCESA


Intanto mentre tutte le piazze italiane protestano contro il famigerato green
pass, dei bravissimi hacker, hanno già “craccato” codici e codicilli, per crearne
falsi in numero illimitato.
E noi bravi cittadini, corriamo a fare vaccini e tamponi quando in rete si
trovano soluzioni pratiche e a buon mercato. Addirittura gratis!
Il G20 va avanti per conto suo a Roma, con i soliti teatrini da serie tv, mentre il
presidente Bolsonaro, viene accolto dagli italiani affettuosamente mentre gira
senza scorte particolari per le vie della capitale.
Incredibile periodo questo. Dove stiamo vivendo in un pianeta surreale, con
contagi “farlocchi” per delegittimare le proteste pacifiche, mentre il sindaci di
Trieste e Udine vogliono proibire i cortei. Mi viene da ridere. Se vogliono
proibire anche il diritto alla protesta allora siamo alla frutta.
Il ddl Zan non è passato. Penso che la nostra costituzione già protegga le
persone che hanno altri indirizzi sessuali. Perchè anche in questo caso io
giudico una persona dal suo modo di essere, da come si comporta nella società,
sicuramente mi importa poco con chi preferisce “passare la notte”.
Questo vale anche per chi si è vaccinato o per chi non si è vaccinato. Mi
importa molto poco la sua scelta, semmai guardo come si comporta verso gli
altri, quanto rispetto ha per il prossimo.
Continuiamo ad etichettare le persone, tipo, gay, etero, si vax, no vax, grasso,
magro, bello, brutto ecc., quando smetteremo di additare gli altri con nomignoli
o epiteti, di vario genere, riusciremo a vedere le persone, con tutte le loro
sfaccettature e meravigliose personalità.
Il governo ha cercato in tutti i modi di creare divisioni, ma l’umanità non è
fatta per essere divisa, ma per stare unita, nel bene e nell’amore.
La paura che hanno creato nella nostra mente, ha inaridito i nostri cuori.
Ora però frequentando le piazze vedo sempre di più i cuori riunirsi,
riconoscersi, nel rispetto della personalità di ognuno.
Ecco perché dico che ABBIAMO VINTO. Si, abbiamo vinto contro il male,
che crea la paura. Abbiamo vinto contro l’indifferenza che crea il distacco.
Abbiamo vinto contro l’odio, perché ci siamo accorti che l’altro chiunque esso
sia non è il diverso ma è uguale a noi.
L’essere umano è generato dall’amore, ed è con l’amore che abbiamo sconfitto
questo sistema che ci voleva divisi e soli.
Voglio gridarlo a tutti voi. Non siamo soli, siamo un unico immenso organismo
vivente che si chiama umanità.
Credo che Dio stia risorgendo in questo tempo, porta con se luce in chi ha
occhi per guardare e orecchie per sentire. Ci sono persone in tutto il mondo che
con il loro carisma stanno risvegliando lo spirito assopito nel nostro corpo,
stanno illuminando con le loro parole il nostro cammino.
Il consiglio di sempre è, spegnere la tv, accendere il sesto senso e lasciarsi
guidare dal cuore.
Presto le cose cambieranno e anche se vi sembreranno più dure e difficili,
ricordiamo sempre che se non fatichiamo un pochino non godremmo del
risultato del sudore della nostra fronte.
Quindi non dimenticatevi di andare nelle vostre piazze a protestare
pacificamente per riconquistare i nostri diritti e in secondo luogo, non
dimenticatevi mai, d’avere sempre pensieri d’amore e positivi anche verso chi
vi dà contro. Chi vi da contro vive ancora accecato dalla paura.
Siate compassionevoli.
Amore e compassione vincono su ogni forma di distruzione.
Buona domenica a tutti .
Lisa Ermacora.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *