RI-FLESSIONE

A quanto pare giornali di tutto rispetto ( vedi “il fatto quotidiano”) mettono in
evidenza l’inefficacia e la dannosità dei tanto prima elogiati sieri magici. Ma è
naturale che le menti di molti non riescono a comprendere l’inganno nel quali
sono caduti.
Eppure le evidenze sono sempre più chiare. Le sentenze dei vari tribunali
danno conferma delle illegittimità di tante pratiche fatte dal governo ai danni
dei cittadini.
Su Bergamo e dintorno ci sono in piedi un sacco di inchieste per capire come
siano morte così tante persone negli ospedali, ove alla fine venivano occultati i
cadaveri e fatti cremare, per non lasciare tracce.
Intanto che l’Italia cade nella miseria più nera i soldi che potrebbero essere
devoluti per aiutare gli indigenti, o per potenziare ospedali o scuole, vengono
devoluti per delle armi da mandare ai quei buonissimi soldati nazisti ucraini.
Perchè ora ci sono i nazisti buoni.
Presumo che nessuno di noi conosca la verità sui fatti. Ma una cosa è certa,
viviamo una realtà fatta di menzogne d’ogni genere, di falsità incredibili,
d’ipocrisia senza precedenti.
Ascolto la lavastoviglie che fa diligentemente il suo lavoro, o almeno credo che
lo faccia diligentemente, perché ahimè a volte qualche piatto sporco me lo
lascia, anche se ho messo il miglior prodotto sul mercato per far brillare le mie
stoviglie. Sarebbe meglio lavare i piatti a mano. Almeno sei sicuro di ciò che
hai fatto. Invece ti dicono che è meglio la lavastoviglie perché disinfetta.
Allora cadi nel tranello del piatto disinfettato, sicuro che potrai mangiarci sopra
il cibo che preferisci. Quando alla fine prima di adoperarlo lo riponi nella
credenza, tra polveri volanti che si depositano sul tuo piatto. Poi prima di
metterci il cibo sopra magari qualcuno sulla tavola ha starnutito, o ha toccato il
piatto senza prima essersi lavato le mani. Credo abbiate capito l’inganno.
Crediamo a qualche cosa solo perché qualcuno ci ha fatto credere a questa
cosa.
Un altro esempio pratico. Ci hanno detto che le mascherine ci avrebbero
protetti dal contagio. Eppure mascherati o meno il contagio è andato avanti per
conto suo indisturbato. Allora mettiamo la ffp2, per essere ancora più sicuri.
Eppure il contagio continua ad avanzare. Inoculiamoci due tre quattro cento
volte per non ammalarci, eppure ci ammaliamo lo stesso.
Disinfettiamo le mani, così uccidiamo tutti i virus, compresi noi stessi.
Quindi ribadisco, chi è stato ingannato, continua a rimanere incatenato
nell’inganno. Li vedi. Sono quelli che ancora oggi vanno in giro senza alcun
stato d’emergenza con la ffp2. Sono quelli che dicono che oramai lo fanno
d’abitudine. Sono quelli che non vogliono ritornare alla normalità ma restano
intrappolati dalla loro paura.
L’inganno è alla base della nostra società.
Perchè a noi piace essere ingannati, come quando ti vendono una crema
antirughe miracolosa e tu la paghi fior di quattrini nell’illusione di ritornare
giovane, o qualche fiala miracolosa contro la caduta dei capelli, la crema
anticellulite. I medici ti danno la pastiglia per la pressione e poi a causa
dell’effetto collaterale che provoca ti prescrivono il viagra.
Lo vedete anche voi l’inganno?
Non siamo più in grado di capire cosa è reale da cosa non lo è.
Cerchiamo di compiacere gli altri per essere accettati, quando alla fine non
sappiamo nemmeno chi siamo realmente, intrappolati da quell’ideologia che gli
stereotipi della società ci ha imposto.
Abbiamo perso il contatto con la natura, l’unica fonte di realtà e verità sempre
nude e crude, senza sovrastrutture.
Il leone si mangia la gazzella senza pietà, l’ape impollina i fiori con
delicatezza, quando una piantina deve nascere per spaccare il seme e farsi
spazio nella terreno ha una forma appuntita che l’aiuta ad aprirsi la strada per
uscire alla luce.
Questa è la realtà.
Tutto il resto è un macabro teatrino creato dall’uomo che ambisce ad avere il
potere assoluto sull’umanità.
Si parla di conflitto nucleare. A me vien da ridere. Non credo che Putin sia
tanto stolto da buttare una bomba nucleare sullo zerbino di casa sua, altrimenti
gli si sporcherebbe casa in un attimo.
La Nato ha un socco di cose da nascondere in Ucraina, forse chi potrebbe tirare
una bomba è proprio lei, si sa che l’America è una “repubblica fondata sulla
guerra”. Hanno fatto guerra ovunque e contro chiunque, premiandosi anche con
i nobel per la pace.
Eppure le cose le abbiamo sotto gli occhi, ma dipende sempre da quanto il
narratore è credibile crediamo più ad una versione che ad un altra. Poi si sa che
nessuno la racconta giusta.
Oggi non ho voglia di riportare i fatti. Ne ho riportati parecchi in tutto questo
tempo. Oggi ho voglia di portarvi a pensare in maniera differente.
Vorrei aiutarvi a guardare oltre a ciò che vedete.
Ma forse in questo periodo è meglio essere sordi e ciechi, almeno non saremmo
condizionati da nessuno, potremmo finalmente ritrovare noi stessi per poterci
poi riunire agli altri nella comprensione e nel rispetto di tutti.

Buona domenica.
Lisa Ermacora

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti su “RI-FLESSIONE”