‘IT ALLERT’LAMPEDUSA,  ‘IT ALLERT’ VACCINO!!!

ATTENZIONE ATTENZIONE: la nuova variante covid è subdola e cerca di passare inosservata. Innanzi tutto si presenteranno i sintomi della malattia ma il tampone risulterà negativo. Dopo una settimana, quando ormai vi sarete curati i sintomi, andrete  a fare il tampone che risulterà positivo. ATTENZIONE ATTENZIONE: non tralasciate di fare il tampone, altrimenti il covid sparirà dalla vostra ATTENZIONE.

Ma se fosse solo questa l’ultima novità di questa bizzarra malattia potremmo stare sereni e tranquilli.

E invece no!

Alla RAI nel tg Lazio un medico intervistato in studio dice che il long covid è una patologia che aggredisce i vaccinati. Inoltre il medico dice che il vaccino complica l’infezione da covid.

Quindi SBAM…a questo punto hanno sbattuto in faccia alla popolazione il dramma che vivono molti vaccinati.

Anche Bassetti ha affermato che questo giro non vaccinerà  nè sua moglie nè i suoi figli.

La verità prima o poi arriva, magari un po’ in sordina ma arriva. Eppure rispuntano le mascherine: chi ancora non ha capito, non capirà mai!

E mentre gli Italiani  stanno vivendo drammi di ogni genere dovuti agli effetti avversi dei vaccini, al rincaro dei prezzi dei beni di prima necessità e dei tassi d’interesse dei mutui, l’invasione africana continua indisturbata sulla bellissima isola di Lampedusa.

Oramai ci sono più  Africani  che cittadini italiani su quel territorio. E fa paura vedere la fiumana di ragazzi di colore( tutti maschi tra i 20 e i 40 anni, tutti in età da militare) che affollano i centri d’accoglienza, non occupati in lavori utili ma ciondolanti a gruppi per le vie dei vari quartieri (andate a Udine in via Cividale, ad esempio, nei pressi della Cavarzerani, e vi chiederete  se siamo in Friuli o in Africa.)

In queste ore circola un video girato a Bolzano, splendida città turistica che ha ospitato anche mia figlia per cinque anni, che vede protagonista un ragazzo di colore che defeca nella piazza senza alcun pudore e vergogna.

Queste scene per niente gratificanti si sono viste anche nella nostra Udine.

Se queste sono le risorse e i portatori di nuova cultura nel nostro Paese, preferirei che se ne andassero seduta stante.

Ma come si fa ad accettare questa invasione di persone clandestine, senza documenti, senza identità certa, portatori di sporcizia e degrado e delinquenza di ogni tipo? Serve forse manodopera sottopagata sfruttata e ricattabile? Persone con titoli di studio, volenterose e adattabili alla nostra cultura e stile di vita non riescono ad entrare in Italia perchè non c’ è alcuna selezione rispetto a chi vogliamo “ accogliere” e i ragazzi italiani devono emigrare perchè sottopagati e sfruttati in Italia.

Come dico sempre: siamo in guerra. L’Europa ci gira le spalle, anzi chiude i confini e rispedisce indietro tutti i migranti. Noi invece dobbiamo accoglierli.

Questi giovani non hanno nulla da perdere e questo ci fa temere per la nostra sicurezza e per la sicurezza delle nostre proprietà.

L’ intento  di chi ci governa è forse spazzare via gli Italiani, quel popolo che ha creato bellezza, cultura, storia, creatività, filosofia ecc.perchè, popolo di allegri pensatori e di eccentrici inventori, non sono  molto governabili? Molto meglio sostituirli con  i cari vecchi schiavi africani. Sfruttati  a sangue da coloro che hanno fatto della loro terra colonia da mungere, derubando questi popoli della loro dignità e grandezza, incapaci di capire quanto potrebbero fare per il loro territorio, questi Africani si  illudono  di trovare di meglio nel nostro.

Osservo incuriosita gli accadimenti attorno a me. A volte così surreali da sembrare film da grande schermo, anche se le trame e le scenografie sono alquanto discutibili.

Aspetto con ansia anche gli Alieni.

Credo che questi esseri dello spazio quando arriveranno, decideranno d’andarsene immediatamente perché crederanno di essere arrivati non sulla Terra ma sul pianeta delle barzellette infelici. Perchè quello che accade intorno a noi è tutta una barzelletta amara.

Non dimentichiamoci infatti anche della  new entry, IT ALLERT! permettetemi il francesismo che in questo caso è d’obbligo: la più grande cagata di questo anno!

Ridiamoci su, stiamo allegramente insieme e non lasciamoci condizionare dagli eventi, giusto per non fare il gioco dei potenti.

Godetevi questo fine settimana e  ci sentiamo la prossima volta.

Lisa Ermacora

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *