Madrisio di Fagagna 12 Marzo Festa della Donna

Sabato 12 marzo alle ore 20,00 
a Madrisio di Fagagna
presso sala polifunzionale Sot dal Morâr.

XX Edizione

Aperitivo, ricco menù spettacolo e intrattenimento con

ALVIO e ELENA // SDRINDULE

25€ tutto compreso

Lotteria a premi e …una mimosa a tutte le partecipanti

PRENOTAZIONI ENTRO DOMENICA 6 MARZO
festa della donna 2016

Correva l’anno 1996 quando durante il licôf per una delle ultime edizioni della sagra di Madrisio,
un gruppo di parrocchiani ebbe l’apprezzata idea di organizzare, l’8 marzo successivo,
una cena per tutte le donne volenterose che davano il loro contributo durante la ricorrenza estiva.
Ottimisti, prevedevano l’affluenza di 70/80 signore, ma contro ogni aspettativa
la primissima edizione del 1997 contò ben 256 partecipanti.
Si é pertanto ritenuto opportuno riproporre l’evento negli anni fino
a farlo diventare un evento consolidato ed apprezzato dalle parrocchiane.
Negli anni il gruppo dei più attempati fondatori é stato affiancato da figli,
nipoti, amici e simpatizzanti delle nuove generazioni che con il loro contributo
e le loro idee hanno dato un’impronta più fresca e moderna pur mantenendo viva la tradizione.
Durante la serata si può apprezzare, dall’aperitivo al dolce,
la varia e curata cucina dell’esperto “chef Giorgio” affiancato dai suoi preziosi collaboratori.
Immancabile la scenografica sfilata delle pagnotte infuocate sulle note dell’Aida, cavallo di battaglia dello chef.
Negli anni le adesioni sono sempre state entusiaste e numerose,
accogliendo donne di tutte le età provenienti non solo dalla parrocchia
e dai paesi limitrofi ma anche da realtà meno prossime, come la numerosa e fedelissima comitiva di Osoppo.
Tutti gli anni la serata é allietata da simpatici spettacoli, come dimenticare
il Can-can della decima edizione, dalla presenza di comici ed intrattenitori musicali e dalla classica lotteria.
Alla soglia della tanto attesa ventesima edizione, non sembra vero essere riusciti
a mantenere vivo l’interesse anche dopo tanti anni.
Tutti i collaboratori si augurano di cuore che la bella tradizione possa
avere seguito grazie anche ad un continuo interesse e riciclo generazionale.
Si invitano tutte le signore e signorine a vestirsi a festa e a provare il brivido,
per una sera all’anno, di farsi servire dai nostri uomini, gagliardi e piacenti parrocchiani di tutte le età.

Amîs dai Tre Tôrs

Share Button