Cosa Visitare


Un Paese da scoprire…

 

Fagagna uno dei borghi più belli d’Italia !

I borghi più belli

 

 

La curiosità su… Fagagna!

Questo borgo serba ben 5 organi di grande valore storico e artistico,
testimoni della storia dell’arte organaria dal ‘700 al 900.
In ordine temporale eccoli qui tutti elencati:

L’organo barocco di Pietro Nacchini del 1752, sito nella parrocchiale di Madrisio
Il rinascimentale-barocco di Francesco Comelli del 1788, nella chiesa di Santa Maria Assunta
L’operistico di Gaetano Callido del 1792, ubicato a Villalta
Il rococò di Valentino Zanin del 1827, custodito nella chiesa di Ciconicco
L’organo romantico di Beniamino Zanin del 1903, nella chiesa di San Giacomo


Quadris

 

Oasi naturistica dei Quadris:

Il paese delle cicogne. Così è chiamata Fagagna dove è facile veder volare questi uccelli che hanno qui un oasi floro-faunistica tutta per loro in una zona a carattere paludoso di circa 100 ettari, a nord di Fagagna andando verso Caporiacco.
Gli ambienti palustri dei Quadris sono un habitat ideale per uccelli migratori come la Cicogna Bianca, l’Airone Cenerino, la Gallinella d’acqua, il Martin Pescatore, il pendolino, ed l’Ibis Eremita.
Ogni anno, nell’oasi nascono oltre 20 piccoli di cicogna.

 

Oasi mappa

 

L’Oasi, per l’anno 2017, è aperta dal 27 marzo al 1 novembre.
Giornate di apertura: la domenica e i giorni festivi

Inverno: chiuso al pubblico
Primavera e Autunno: domeniche e festivi 10.00–18.00 orario continuato + sabato pomeriggio 14.00–18.00
Estate: domeniche e festivi 9.30–19.00 orario continuato + sabato pomeriggio 14.30–19.00

Per visite al di fuori dei giorni di apertura o in orari diversi, telefonate a Dima 3387175877 e faremo il possibile per accontentarvi.

 

Prenotazioni:
La prenotazione è obbligatoria esclusivamente per
le visite guidate di scolaresche o di gruppi di privati (min 10 persone).

 

Contatti: 331 9788574
E-mail: info@oasideiquadris.it

Link: http://www.oasideiquadris.it/


 

Cjase Cocel - Fagagna

Museo Della Vita Contadina Cjase Cocèl:

La casa, un’antica abitazione rurale risalente in alcune sue parti al 1600, presenta la vita quotidiana
e il lavoro contadino friulani di un’epoca che va dalla fine dell’Ottocento fino agli anni cinquanta circa del Novecento,
prima cioè dei grandi cambiamenti avvenuti dagli anni sessanta in poi.

Tutto questo visitabile in un suggestivo percorso museale con ricostruzioni d’ambiente ed una fattoria didattica per i più piccoli.
Guide attente e preparate vi accompagneranno in questo viaggio nel tempo, pronte a soddisfare ogni vostra curiosità.

Link :http://www.museocjasecocel.it/


Numerose sono le iniziative che creiamo durante l’anno: dai un’occhiata alla nostra Gallery degli anni passati e collegati ai nostri account
Facebook,Twitter, Instagram per non perdere nessun evento futuro.

 

Telefono: 0432 801887
E-mail: cultura@comune.fagagna.ud.it
Link: http://www.comune.fagagna.ud.it/

 


 

cjastenar1

Parco del Cjastenar:

Il parco pubblico naturale ricreativo, denominato Collina del Cjastenâr è situato in via Germanica, tra l’abitato di Fagagna e la strada provinciale Udine-San Daniele, ed ha una estensione di circa 50.000 mq.
L’area, oltre che per la presenza di una ricca vegetazione arborea ed arbustiva, si caratterizza per l’uso della stessa a molteplici attività legate al tempo libero, lo sport, lo svago ed a manifestazioni varie.

In tal senso all’interno del parco sono stati realizzati vari percorsi pedonali, in parte dotati di illuminazione notturna, posti di approvvigionamento idrico, con caratteristiche fontane in ghisa, zone dotate di panche e tavoli di legno.
Il visitatore può accedere al parco direttamente dal centro del capoluogo, oppure può arrivare con l’auto al parcheggio, capace di circa 70 posti, adiacente alla Strada Provinciale.
Da questi punti di accesso, una volta entrato nell’area, il visitatore potrà scegliere vari modi per trascorrere il suo tempo:

  • La passeggiata lungo i viali fino ai due colli, quello minore e quello maggiore dove è ubicato un gazebo
  • I giochi per i bambini, concentrati su due aree con fondo di sabbia e attrezzate con giochi di legno trattato
  • Un moderno percorso ginnico, caratterizzato da 14 attrezzature dislocate su un tragitto di circa 1500 metri

Al centro dell’area parco è stato realizzato un fabbricato in legno dotato di servizi igienici.Nell’area chiamata Giardino botanico è stato riprodotto il modello semplificato del Querceto Carpineto con presenze di specie arboree ed arbustive tipiche della fascia fitoclimatica della zona.

Si può accedere al parco direttamente dal centro del capoluogo, oppure può arrivare con l’auto al parcheggio, capace di circa 70 posti, adiacente alla Strada Provinciale.

 



Forte militare

 In cima al colle che domina l’abitato di Fagagna si trova il Fortino Militare che fu Costruito fra il 1908 e il 1913, faceva parte della Piazzaforte del Medio Tagliamento.
L’opera ospitava un centinaio di soldati e l’armamento consisteva in mitragliatrici, sei cannoni calibro 75 mm e una batteria da 149 mm installata su cupole girevoli d’acciaio. I suoi cannoni, tenevano in scacco le strade della pianura fino alla linea di Codroipo.
Come altre fortificazioni venne disarmato all’inizio del primo conflitto mondiale.
Le opere murarie si sono conservate integre, con molti particolari, come gli snodi d’acciaio del ponte sul fossato e tante feritoie.

Share Button